Per Malazè in settimana

Malazè

#tipicamenteflegreo

Per Malazè in settimana:

  “La Grande Abbuffata” e la cena dei ragazzi down.

A Pozzuoli, iniziative all’Abraxas, Mostra fotografica sulla Cattedrale e visita ai luoghi del martorio di San Gennaro, teatro al lago d’Averno. A Bacoli visite tra cantine e laghi e a Monte di Procida cena Romana. Agli Astroni degustazioni dei vini doc locali

Prosegue con tantissime iniziative la X edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei. Tra le varie iniziative per mercoledì 9 settembre a Pozzuoli nella Tenuta della Cantina Matilde Zasso “La Grande Abbuffata” e terza edizione del concorso di cortometraggi a tema enogastronomico e serata di beneficenza per i ragazzi down della Bottega dei Semplici Pensieri “Modi gentili e semplici sapori” alle Cantine Astroni di Napoli. In settimana da Abraxas iniziative per inaugurare il Fuoco Bistrò, iniziative Slow Food alla Solfatara, Mostra fotografica sulla Cattedrale e visita alle chiese di Pozzuoli, tour sulle orme di san Gennaro, degustazione di vini doc e eventi sul lago Miseno e nei pressi del lago d’Averno.

Mercoledì 9 settembre

Nella Cantina Tenuta Matilde Zasso (ore 18) a Pozzuoli si terrà la terza edizione de “La Grande Abbuffata”, concorso di cortometraggi a tema enogastronomico. La rassegna presenterà opere di finzione e documentari che esaltino il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia. I corti in programma: “In pollo veritas” di Linda Fratini, “Sassywood” di Antonio Andrisani e Vito Cea, “Naples: the art of food” di Alfonso Postiglione, “Intercambio” di Antonello Novellino e Antonio Quintanilla; “Il Quaderno” di Valentina Capone; “Vite di collina” di Paolo Casalis; “Carma 27” di Diego Monfredini e “Primera Comunion” di Chiara Sulis. La giuria è composta da: Giulia Cannada Bartoli, giornalista enogastronomica; Lorenzo D’Amelio, regista; Patrizio Rispo, attore; Antonella Stefanucci, attrice; Johanna Wand, responsabile programmi culturali Goethe Institut Napoli. Oltre al vincitore ufficiale, scelto dalla giuria tecnica, saranno gli spettatori presenti in sala ad assegnare, con il loro voto, il premio del pubblico messo in palio dalla Tenuta Matilde Zasso. La rassegna “La Grande Abbuffata” è curata dal festival internazionale di cortometraggi al femminile A Corto di Donne e si avvale della direzione artistica dello storico del cinema Giuseppe Borrone e della regia tecnica di Maria Di Razza. Info: 347.6277538.

Alle Cantine Astroni di Napoli (ore 18:30) “Modi gentili e semplici sapori” cena di beneficenza organizzata dai ragazzi down dell’associazione La Bottega dei semplici pensieri. Agli Astroni, gli ospiti saranno accolti con aperitivo in vigna, affascinati dai racconti leggendari e accompagnati in un percorso enologico e ospitati in un ristorante insolito, dove a cucinare e servire saranno i ragazzi down della Bottega dei semplici pensieri capitanati dallo chef Michele Grande e guidati dal direttore di sala Stefano Piccirillo. I proventi della raccolta saranno utilizzati per finanziare un progetto per l’inserimento lavorativo dei ragazzi de La Bottega. La community di Malazè negli ultimi anni ha infatti condiviso, seguito e sostenuto la crescita ed il percorso che ha visto crescere le opportunità e le potenzialità dei ragazzi speciali della Bottega, che stanno cercando di trovare un cammino lavorativo che li renda autonomi e indipendenti, per inserirli attivamente nella società, senza barriere. La kermesse rappresenta la conclusione di un percorso formativo che i ragazzi hanno intrapreso a dicembre 2014 con il Progetto Modi Gentili e Semplici Sapori dopo la vittoria del bando di concorso per start up  indetto dal Csv di Napoli.  Grazie al progetto è stato infatti possibile finanziare due corsi di formazione. In collaborazione con Club Toscano, Leopoldo 1940, Gelateria Casa Infante, ArteMide, Cantine Astroni, Ais Napoli e La Bifora. Evento patrocinato dal Centro Servizi per il Volontariato di Napoli.  Info: 3346538553.

A Pozzuoli, zona Scalandrone (ore 21), Mario Avallone della”Stanza del Gusto” si racconta al FuocoBistrò dell’Abraxas. Nando Salemme apre un nuovo spazio più easy per gli amanti dei sapori e dei profumi dei Campi Flegrei, il FuocoBistrò, e lo fa invitando per una serata speciale Mario Avallone, signore della ristorazione di “La Stanza del Gusto”, innovativo e tradizionale luogo di “squisitezze” e una fucina di eccellenze. Per questa serata unica proporrà molte delle sue famose specialità abbinandole alla cucina dei Campi Flegrei. Info: 081.8549347.

Giovedì 10 settembre

Nella Cripta Chiesa San Giuseppe a Pozzuoli (ore 17), “La rinascita della cattedrale” – mostra fotografica e itinerario a cura dell’associazione Nemea. Esposizione foto della Cattedrale di Pozzuoli dall’incendio avvenuto nel 1964, alla riapertura dell’11 maggio 2014 dopo il restauro. Sabato e domenica itinerario di visita a partire dalla Chiesa di San Giuseppe sino alla Basilica Cattedrale nel Rione Terra. La visita alla mostra è gratuita ed è visitabile anche nei giorni successivi. Info: 388.1019712

Al Vulcano Solfatara (ore 18), Terra Madre in Caldera a cura di Slow Food Campi Flegrei. Produttori di Presidio incontrano quelli flegrei in una chiacchierata conviviale per la crescita di un settore prezioso, in compagnia di Peppe Orefice di Slow Food Campania e Ciro Cenatiempo che presenterà il suo libro “Mille orti in mezzo al mare”. Degustazione e dimostrazione di cucina geotermica. Info: 329.6007476

A Pozzuoli, zona Scalandrone (ore 21) Salvatore Sciardac “Ogni Cosa a Modo Mio”, il salumiere più famoso e importante dei Campi Flegrei racconta Abraxas. Nando Salemme apre un nuovo spazio più easy per gli amanti dei sapori e dei profumi dei Campi Flegrei, il FuocoBistrò, e lo fa invitando per una serata speciale Giuseppe Scamardella “Sciardac”, un grande conoscitore, trasformatore e affinatore di salumi, formaggi e dei prodotti della terra. Per questa serata speciale proporrà molte delle sue famose specialità. Info: 081.8549347

Venerdì 11 settembre

A Baia, Bacoli (ore 17), “Tra cultura e tradizioni. L’imperatore Adriano a Baia” a cura dell’Associazione Megaride, Associazione Arte Musei Territorio e della Compagnia Teatrale Luna Nova. Rievocazione storica liberamente ispirata a Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar. Il percorso si svolgerà al Parco Archeologico delle Terme di Baia. Le letture verteranno sul concetto di bellezza e sulla presenza dell’imperatore Adriano a Baia. Al termine dell’attività culturale cena a base di prodotti tipici. Info: 348.1149647.

Al santuario di San Gennaro a Pozzuoli (ore 18), “I luoghi di San Gennaro” con le associazioni ArteMide e Flegreando. Una passeggiata attraverso i luoghi che furono scenario delle miracolose vicende del Santo. Un luogo dove s’intrecciano storia e fede, superstizione e speranza. Si varcheranno i confini del Mito e si scopriranno le radici delle tradizioni popolari. Cena – degustazione all’azienda vitivinicola Iovino. Info: 388.6291024.

Alle Cantine Astroni di Napoli (ore 18:30), “Un Piede “Franco” all’Inferno, la ricchezza vitivinicola dei Campi Flegrei” a cura dell’Associazione Italiana Sommelier. Seminario degustazione di vini da uve a piede franco. Viaggio “nel bicchiere” alla ricerca dei territori dove la filossera è stata sconfitta. Buffet in terrazza. In abbinamento vini delle cantine flegree che aderiscono a Malazè. Info: 335.6790897

A Monte di Procida (ore 20:30), “I sapori dell’antichità” con Pro Loco Monte di Procida, Sinergie Campane, Associazione Archè e Associazione Facc’Caso. Serata di degustazione di piatti tipici dell’Antica Grecia e dell’Antica Roma al Club Stappo con narrazioni teatrali ed interventi musicali. Info: 366.7440263.

Al Lago d’Averno (ore 21), Wunderkammer a le Cantine dell’Averno organizzano uno spettacolo en plein air. La magia e le suggestioni dei luoghi del mito incontrano lo stupore e la meraviglia del teatro. Degustazione con i vini e nella vigna di Cantine dell’Averno, raccontati da Michela Guadagno. Info: 366.9838285

Le iniziative che si terranno tutti i giorni 

“In barca e bici dal lago Miseno ai Bagni di Bacco”. Dalle ore 10, gli operatori di LagoVivo accompagneranno i turisti alla scoperta dell’Avamporto Romano. Sosta al centro del lago per descrizione storica. Seguirà itinerario in bicicletta lungo la pista ciclabile del Lago. Infine ai Bagni di Bacco, relax e vino terapia e visita al vigneto. In alternativa: visita Necropoli di Cappella con cena a bordo piscina oppure visita alla Piscina Mirabile e visita all’Azienda Agricola Piscina Mirabile. Info: 392.4153474

Sul lago Miseno a Bacoli (ore 11)”ArcheoCanoa – kayak & wine” con Culturavventura. Passeggiata in canoa con guida per ammirare le meraviglie naturali e la storia della Baia di Augusto, tra archi naturali, spiaggette e sosta bagno. Degustazione vini e food con sommelier A.i.s. Attrezzature incluse: canoa, giubbino, pagaya. Info: 339.4195725

Al Castello di Baia, Bacoli (ore 11),”Meraviglie archeologiche in compagnia di Giulia figlia di Augusto” con Culturavventura Bacoli. Conoscere in maniera divertente le meraviglie del Museo dei Campi Flegrei nel Castello di Baia. Info: 339.4195725

A Bacoli (ore 11) tour in barca “Navigando come gli antichi eroi tra vino doc e cibo sano” con Culturavventura. Un tour guidato per le meraviglie naturalistiche e storiche della costa flegrea da Capo Miseno a Lucrino. Pranzo con piatti di pesce e vini doc. Info: 339.4195725

A Bacoli (ore 11) “Orto sinergico tour” con Culturavventura. Alla scoperta di chi promuove l’amore per la terra madre, per i semi antichi, per i profumi e sapori delle cose buone. La visita si conclude con aperitivo panoramico e degustazione. Info: 339.4195725

A Bacoli (ore 15:45).“Dal lago Miseno alla Piscina Mirabile, tra mare e vigneti”. Lagovivo e l’Azienda agricola Piscina Mirabile propongono noleggio di imbarcazioni ecologiche e bici per visita all’Avamporto Romano attraverso l’itinerario che prevede l’utilizzo della barca o i pedalò. Visita alla Piscina Mirabile, la più grande cisterna dell’antichità e all’Azienda Agricola Piscina Mirabile. Assaggi di prodotti tipici. Info: 392.4153474

Pozzuoli, 7 settembre 2015


Malazè l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei nasce da un’idea di Rosario Mattera ed è organizzato dall’associazione Campi Flegrei a Tavola con la partecipazione di ristoranti, aziende vitivinicole e agroalimentari del territorio e da quarantacinque associazioni e cooperative. Ristoranti convenzionati. Pozzuoli: Abraxas – l’osteria tra i due laghi, Ammaccàmm – pizzaioli veraci napoletani, La Dea Bendata, il Gozzetto, Grancafè Cannavacciuolo, il Rudere. Bacoli: La Bifora, Capo Blu Wine restaurant, Da Fefè, Ninì – Ristorantino, Turistico Beach Park- Crudo Bar. Giugliano: Officine Nautilus. Aziende vitivinicole. Pozzuoli: Cantine dell’Averno, Cantina Iovino Monte Spina, Contrada Salandra, Matilde Zasso, Vigne di Cigliano. Bacoli: Cantina Piscina Mirabile, La Sibilla. Quarto: IV Miglio, Carputo Vini, Quartum Cantine Di Criscio. Napoli: Agnanum, Cantine Astroni. Marano: Cantine Federiciane – Monteleone.Aziende agroalimentari. Km 0 Flegreo di Monte di Procida, Campi Flegrei Birra Artigianale di Monte di Procida, Caffè Delizia di Bacoli. Sponsor: Vulcano Solfatara, Ricicla Eco Solution, Ba.Co.Gas., Varca d’Oro network, Villa di Livia, Kora Events, Il Gabbiano Eventi, il Gabbiano Hotel, Cala Moresca, Villa Luisa, Vinaria Vino&Sapori, Alma Eventi, Exytus Caffè, Futura srl, Grajales Tabaccheria, Lo Scoglio – il mare tutto l’anno, Abraxas, Hotel Agave, Projeco srl, CozzaMia – il fast food napoletano, Unfiliodolio – cucinaenonsolo, Officine Nautilus, Villa Avellino historic residence. Collaborano: Fipe Confcommercio, Slow Food Campi Flegrei, Slow Food Campania, Federalberghi Campi Flegrei, Ais Napoli, Creactivitas Creative Economy Lab, Adi – Delegazione Campania, Pro Loco Città di Bacoli, Pro Loco Monte di Procida. Media Partner: Radio Club 91. Social Media Pertner: Yelp.

Contatti

ufficiostampa@malaze.it

393.5861941

La foto in allegato è di Marina Sgamato

 

 

Malazè social

#tipicamenteflegreo

https://www.facebook.com/malazeofficialpage

https://twitter.com/MalazeMalaze      

https://instagram.com/malaze_

Siti di riferimento

malaze.it

ravellosrl.com

go2.it

E’ possibile scaricare gratuitamente l’App di Malazè con programma completo ed aggiornato, foto e video. L’App è gratuita ed è stata realizzata da Antonio Manduca.

 

Giorgio Albertazzi in “Le Memorie di Adriano” a Pozzuoli

Malazè

#tipicamenteflegreo

Giorgio Albertazzi in “Le Memorie di Adriano” a Pozzuoli

Lunedì 7 settembre (ore 21)
un’iniziativa Ravello Creative Lab in collaborazione con Malazè

.

Un evento unico in un luogo eccezionale. Lunedì 7 settembre – ore 21 – il grande attore Giorgio Albertazzi interpreterà “Memorie di Adriano” nello stadio Antonino Pio di Pozzuoli, concesso dalla Soprintendenza Archeologia per la Campania.

«Per noi è un onore e un piacere avere a Pozzuoli un grande attore come Giorgio Albertazzi – dichiara Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli – Non poteva essere scelto luogo più adatto per questa rappresentazione teatrale visto che lo stadio voluto dall’Imperatore Antonino Pio fu costruito proprio in omaggio al suo predecessore Adriano e al suo amore per la Grecia. Eventi di questo spessore si coniugano perfettamente con la volontà di questa amministrazione di valorizzare il patrimonio monumentale di Pozzuoli, rendere fruibili i siti archeologici e trasformarli in grandi attrattori turistici».

L’imperatore Antonino Pio fece costruire lo Stadio che oggi porta il suo nome in onore dello spirito filoellenico del suo predecessore Adriano, che proprio qui ebbe la sua prima sepoltura e, in memoria del quale, venivano celebrati giochi di tipo olimpico noti come Eusebeia. Adriano, morto a Baia nel 138 d.C. e qui sepolto prima che il suo corpo fosse trasferito a Roma, tornerà a “casa” con la rappresentazione “Memorie di Adriano”, dall’omonimo romanzo di Marguerite Yourcenar, con Giorgio Albertazzi. Si tratta di uno degli spettacoli di maggior successo nell’intera storia del teatro italiano, con 750 repliche in 26 anni sia in Italia che all’estero e un totale di un milione di spettatori.

Giorgio Albertazzi è il decano del teatro italiano, il più grande attore vivente in grado di passare con disinvoltura dal repertorio classico a quello contemporaneo, dal teatro al cinema.

L’esibizione dell’Imperatore del teatro italiano darà modo a cittadini e turisti di conoscere uno dei monumenti più belli e significativi dell’area flegrea, che sorge su una terrazza panoramica a picco sul mare, e rappresenta uno dei maggiori stadi dell’antichità, secondo solo a quello fatto erigere da Diocleziano a Roma e che oggi corrisponde a Piazza Navona. La storia della sua riscoperta è recentissima (2008) e oggi, vuole, e deve, affermarsi come tappa obbligata all’interno del circuito turistico locale.

Regia di: Maurizio Scaparro. Con: Stefania Masala, Giovanna Cappuccio. Musiche e canti: Evelina Meghnagi. Percussioni: Armando Sciommeri. Ghione Produzioni.

Ingresso: € 18,00.

Prevendite abituali. www.go2.it –

0818038382. Info www.ravellosrl.com – info@ravellosrl.com – 320.7275544

L’iniziativa è promossa da Ravello Creative Lab in collaborazione con Malazè e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – Polo Museale regionale della Campania, Regione Campania, Comune di Pozzuoli e con il sostegno economico di Sviluppo Campania – Piano Campania SiCura iniziative per il rilancio del comparto agroalimentare della Campania

Gli organizzatori

“Ravello Creative Lab” ha contribuito a far nascere il Festival “Ravello ‘94” e le successive edizioni fino al 1998. Ha maturato, in venti anni di attività in Italia e all’estero, un’offerta ricca e diversificata di servizi da proporre ai propri committenti e ha concentrato i suoi interessi nel settore dell’organizzazione di eventi artistici e culturali, dell’allestimento di mostre e di spazi museali e del marketing territoriale, in collaborazione con enti pubblici e aziende private. Grazie alle differenti professionalità coinvolte e alla consolidata rete di collaboratori e fornitori, progetta e realizza eventi, mostre ed esposizioni in tutte le sue fasi: dall’ideazione alla progettazione, dall’allestimento di spazi all’aperto e al chiuso per la realizzazione di live show alla gestione, fino alla comunicazione. Tipologie di eventi organizzati: live show, art & science exhibition e brand promotion experience.

Malazè è l’evento ArcheoEnoGastronomico dei Campi Flegrei. È nato dieci anni fa da un’idea di Rosario Mattera per promuovere le bellezze e le molte proposte turistico-culturali dei Campi Flegrei. La manifestazione si svolge tutti gli anni nelle prime settimane di settembre e si sviluppa nei comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Isola di Procida e una parte della città di Napoli, per mettere in mostra il meglio dei prodotti tipici di una zona poco conosciuta ma dal grande patrimonio artistico, archeologico e ambientale. Malazè negli anni è diventato un laboratorio diffuso di innovazione territoriale dove si sperimentano e si attivano nuovi percorsi di sviluppo a base creativa e culturale che combinano la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico con il food, il sociale, le nuove tecnologie digitali, il design e il fare impresa. Una dimensione in cui si coniugano sviluppo, identità e sostenibilità. La X edizione si svolgerà dal 5 al 15 settembre.

Nella giornata di lunedì 7 settembre il maestro Giorgio Albertazzi è disponibile per interviste con i giornalisti.

 

Contatti

ufficiostampa@malaze.it

393.5861941

Malazè social

#tipicamenteflegreo

https://www.facebook.com/malazeofficialpage

https://twitter.com/MalazeMalaze      

https://instagram.com/malaze_

Siti di riferimento

malaze.it

ravellosrl.com

go2.it

E’ possibile scaricare gratuitamente l’App di Malazè con programma completo ed aggiornato, foto e video. L’App è gratuita ed è stata realizzata da Antonio Manduca.

Presentata la X edizione di Malazè

Malazè

#tipicamenteflegreo

Presentata la X edizione di Malazè

 Il lancio del marchio #tipicamenteflegreo e alcune novità

 

Presentato il nuovo programma e il concept della X edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei che si terrà dal 5 al 15 settembre 2015.


All’Anteprima del 15 giugno al Blu Yachting Club di Lucrino, a Pozzuoli, hanno partecipato circa trecento persone tra invitati, giornalisti e supporters di Malazè. Nel corso della serata Rosario Mattera ha annunciato le principali novità dell’edizione 2015. Come sempre Malazè – ormai diventato uno dei più importanti eventi enogastronomici e culturali della Campania – si propone come evento di animazione territoriale diffusa con eventi legati al food & wine, al design, alla teatralizzazione e visite guidate nei siti archeologi, escursioni naturalistiche, storytelling ed eventi benefici legati al mondo del sociale.

L’hashtag che accompagnerà questa edizione e che rappresenta il nuovo corso di Malazè è #tipicamenteflegreo; uno slogan che sarà un marchio che accompagnerà tutto ciò che farà parte della “Community” di Malazè.

Dopo dieci anni – ha dichiarato Rosario Mattera, ideatore ed organizzatore della kermesse – abbiamo riflettuto sul cammino effettuato, sui risultati raggiunti e abbiamo immaginato il nostro futuro. Malazè non può limitarsi ad essere una vetrina dei Campi Flegrei solo per due settimane all’anno. Pertanto abbiamo creato l’hashtag #tipicamenteflegreo, che contiamo nel giro di un paio d’anni di farlo diventare un vero e proprio marchio d’area territoriale di qualità, che dovrà accompagnare sempre il meglio e il buono della nostra terra e del nostro mare. Vogliamo guardare al futuro in maniera innovativa per creare ricchezza in maniera responsabile nel settore food come nell’impresa culturale e sociale, nelle nuove tecnologie digitali e nel design. Ma non abbiamo dimenticato il nostro passato. Sappiamo che nel mondo globalizzato le radici possono fare la differenza. Ecco perché abbiamo voluto coinvolgere durante l’Anteprima gli anziani della nostra terra. I contadini di Quarto e Bacoli, i pescatori di Pozzuoli e di Monte di Procida, gli artigiani e i migliori rappresentati dell’antica cucina e della vinificazione locale: dobbiamo ripartire da loro e da quanto loro ci hanno consegnato“.

Con la X edizione Malazè ha individuato quattro aree in cui si svilupperanno le iniziative di settembre: archeologia, gusto, mito e storie, natura.

Tra le prime novità del programma di settembre c’è “Vegazè, sano, vulcanico, flegreo” con visita all’Oasi degli Astroni e la possibilità di mangiare prodotti biologici. La condotta dei Campi Flegrei di Slow Food organizza il 6 settembre “Mercato della Terra nei Campi Flegrei”e l’11 settembre “Terra madre in caldera”. Il 7 settembre AperFantastic al Roof&Sky – Asteco e Cielo con i Fantastic 4 Cooking coordinati da Laura Gambacorta. Il 6 settembre “Assettate a tavola ca te conto” con ArteMide con la collaborazione di Africa inTesta, cena – racconto in casa di pescatori.

Inoltre tutti i giorni sarà possibile navigare con kayak e canoa a Baia e a Miseno sulle tracce degli imperatori Romani a cura di CulturaAvventura, Azienda Agricola Piscina Mirabilis e Ais Napoli.“Panoramici Campi Flegrei” è l’evento di Legambiente per le domeniche del 6 e del 13: trekking naturalistico lungo le pendici del Gauro, antica terra del vino che fu dimora di civiltà sotterranee e sede del Santo Graal. Escursioni notturne domenica 6 settembre al lago d’Averno con “Stelle e Miti intorno al fuoco” a cura di GeaVerde.“A spasso nel tempo” il 13 settembre con Gruppo Archeologico Kyme e L’Orto Consapevole e Reenactment Society per conoscere la storia dell’antica Cuma Romana e della Cuma Medioevale con combattimenti storici.“Agrippina, saggio sulla fisionomia del potere” è una rappresentazione teatrale nel sito archeologico di Piscina Mirabilis a cura di Flegreando, Collettivo LunAzione e Azienda Agricola Piscina Mirabile per il 13 settembre. Il 13 settembreTour delle tradizioni procidane con l’associazione Vivara. L’11 settembre “Tra cultura e tradizioni. L’imperatore Adriano a Baia”, rievocazione storica liberamente ispirata a Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar al Parco Archeologico delle Terme di Baia a cura delle associazioni Culturali Megaride e Amt Arte Musei Territorio, in collaborazione con la Compagnia Teatrale Luna Nova.

Infine nell’ambito della X edizione di Malazè previsti anche due concorsi:“La grande abbuffata” il 9 settembre, concorso di cortometraggi a cura della rassegna “A Corto di Donne” e “Campi Flegrei in Photografia” concorso e mostra a cura di Flegrea Photo e Terme di Agnano e l’appuntamento “Vigna Jazz” a cura della rassegna “Pozzuoli Jazz Festival”.

Pozzuoli, 18 agosto 2015

Contatti

ufficiostampa@malaze.it

393.5861941

 

Mito, storie e misteri dei Campi Flegrei

Malazè

#tipicamenteflegreo

La Sibilla Cumana, Agrippina, San Gennaro, i laghi, le stelle.

Mito, storie e misteri dei Campi Flegrei

 


Dal 5 al 15 settembre c’è Malazè, l’evento enoarcheogastronomico #tipicamenteflegreo
Martedì 15 evento speciale: “L’ultima notte di Miseno” al Castello di Baia con Peppe Lanzetta

Il territorio flegreo mette in vetrina il suo straordinario patrimonio di miti, storie e misteri. Decine di eventi alla scoperta dell’enigmatica Sibilla Cumana, del matricidio di Nerone e della tradizione popolare legata a San Gennaro. Escursioni tra le decine di luoghi suggestivi come i sentieri del mare, della terra e del vino di Monte di Procida, i borghi di Procida, il lago Miseno e la Piscina Mirabile a Bacoli. A Cuma rievocazione storica con i gladiatori e a Pozzuoli racconti nel vulcano Solfatara e cena con i pescatori. Evento speciale per martedì 15 settembre con l’attore Peppe Lanzetta che racconterà il mito di Miseno leggendo l’Eneide al Castello di Baia.

Dal 5 al 15 settembre a Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida, isola di Procida e Napoli ci sarà Malazè, l’evento enoarcheogastronomico dei Campi Flegrei a cui parteciperanno decine di associazioni, cooperative, ristoranti e aziende del settore turistico, vitivinicolo e gastronomico.

Il dettaglio degli eventi di Malazè, sezione “Mito e storie”.

Sabato 5 a Pozzuoli (ore 18), evento spettacolo alla Necropoli di via Celle con l’Associazione Vivara e Azienda Agricola Vigne di Cigliano. La Compagnia teatrale “Naviganti InVersi” invita a conoscere in modo diverso le caratteristiche la Necropoli Romana. L’evento si concluderà nella vigna dove si degusteranno i vini dell’azienda. Costo “a cappello”.

Domenica 6 a Pozzuoli, lago d’Averno (ore 20), “Stelle e Miti intorno al fuoco” a cura di GeaVerde Escursioni. Una serata lungo le sponde del lago d’Averno per scoprire insieme stelle e costellazioni, imparando a leggere una carta del cielo e conoscere le storie che gli astri racchiudono. Zuppa preparata con i prodotti dell’orto.

Domenica 6 a Pozzuoli, alla Darsena (ore 20:3), “Assettate a tavola ca te conto” con le associazioni ArteMide e AfricainTesta. Cena-racconto in casa di pescatori, la pesca di un tempo, le parole, il dialetto, i suoni della tradizione, nella voce di chi della pesca ci ha vissuto. Cena preparata con le ricette di una volta, per riscoprire gusto ed identità. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza all’associazione Africaintesta.

Venerdì 11 settembre, al santuario di San Gennaro a Pozzuoli (ore 18), “I luoghi di San Gennaro” a cura delle associazioni ArteMide e Flegreando. Dal santuario partirà la passeggiata attraverso i luoghi che furono scenario delle miracolose vicende del Santo. Si conoscerà una fonte di mistero, dove s’intrecciano storia e fede, superstizione e speranza. Si varcheranno i confini del Mito per scoprire le radici di una delle più fervide tradizioni popolari. Cena degustazione all’azienda vitivinicola Iovino.

Venerdì 11 settembre al lago d’Averno a Pozzuoli, (ore 21) a cura di Wunderkammer e Cantine dell’Averno. Wunderkammer, la rassegna di teatro itinerante nei luoghi d’eccellenza, fa tappa sul lago d’Averno con uno spettacolo en plein air. La magia e le suggestioni dei luoghi del mito incontrano lo stupore e la meraviglia del teatro. Degustazione con i vini e nella vigna di Cantine dell’Averno, raccontati da Michela Guadagno.

Sabato 12 settembre all’Acropoli di Cuma, Pozzuoli (ore 10,30), “Il canto e l’enigma. Dalle sirene alle sibille” con l’associazione Quo Vadis Napoli. Accompagnati dalle pagine evocative del libro Korallion di Fiorella Franchini, visita all’area archeologica di Cuma, con i templi di Apollo e di Giove e l’ingresso dell’Antro della Sibilla. Partendo dalla lettura di brani si racconteranno la nascita e la diffusione del mito delle Sirene, della Sibilla e di tutte quelle figure femminili scrigno di una religiosità profonda ed antica che arriva, attraverso gli echi di una terra legata ai vaticini e alle arti predittive, sino ad oggi.

Sabato 12 a Monte di Procida (ore 17:30), “Sentiero del Mare” a cura di Pro Loco Monte di Procida e delle associazioni Sinergie Campane, Archè e Facc’Caso. Una visita guidata itinerante, un percorso di trekking e trekking urbano alla scoperta dell’identità marinaresca di Monte di Procida. Passeggiare per le vie cittadine permette di ammirare scorci impossibili da cogliere in auto, di sentire l’odore del ragù in cotture, del caffè appena fatto, dei dolci appena sformati, di “ascoltare” il mare. Partendo dalla Chiesa seicentesca di Maria SS. Assunta in Cielo Santa Patrona e protettrice dei marinai, si scende lungo via Marconi, verso la Marina per un giro in barca. Lungo il percorso suggestioni e racconti in chiave Teatrale e Musicale. Le passeggiate si concluderanno con un aperitivo a base di prodotti tipici.

Sabato 12, Monte di Procida (ore 23:30), “Lungo le rotte dei pescatori” a cura della Pro Loco e delle associazioni Sinergie Campane, Archè e Facc’Caso. Partenza in barca dalla Darsena dei Pescatori della Marina per un’esperienza unica, lungo le rotte dei pescatori, alla scoperta delle ricchezze del mare e delle tradizioni del mestiere di pescatore. A bordo suggestioni e racconti in chiave Teatrale e Musicale.

Domenica 13 settembre a Pozzuoli (ore 10), nella Foresta Regionale di Cuma (ore 10) “A spasso nel tempo” a cura del Gruppo Archeologico Kyme, L’Orto Consapevole e Reenactment Society Ospite anche de “Il Bosco e la Duna” nella Foresta di Cuma, la “Macchina del tempo” ci condurrà dalla Cuma Romana, per assistere ad un combattimento tra gladiatori, a Cuma Medievale per prendere lezioni di combattimento storico e tiro con l’arco da maestri d’arme. Infine pasto dei gladiatori.

Domenica 13 settembre, Monte di Procida (ore 10), “I Sentieri del vino” a cura della Pro Loco Monte di Procida e delle associazioni Sinergie Campane e Il Ditirambo. Percorso di trekking e trekking urbano alla scoperta dell’identità contadina e di viticoltura con partenza dal belvedere di Via Panoramica. La passeggiata prevede la visita guidata all’antica necropoli, per proseguire sul “Casale” e la vecchia chiesa dedicata alla Madonna del Buon Consiglio; la visita continuerà in un sentiero in terra battuta dove tra i ruderi di un cellaio si assisterà allo spettacolo teatrale : “Pascandozia e Colospizia – l’appiccico dint‘a cantina”liberamente tratto da “Le fonnachere” di Giambattista Basile a cura di Gaetano Basile. Infine visita alle vicine Cantine per una degustazione di vini e assaggi di prodotti locali.

Domenica 13 a Bacoli (ore 11), “Agrippina, saggio sulla fisionomia del potere” a cura delle associazioni Flegreando, LunAzione e Azienda Agricola Piscina Mirabile. Rappresentazione teatrale nel sito archeologico di Piscina Mirabilis. Intrighi e passioni di una corte dove morire naturalmente era raro ed ancor più raro era amare senza covare interesse. A seguire degustazione di prodotti tipici e vini.

Domenica 13 sull’Isola di Procida (ore 11:30), Tour delle tradizioni procidane con l’associazione Vivara: l’economia della pesca, alcuni prodotti tipici dell’isola in un’escursione insolita lungo alcuni borghi.

Domenica 13 a Pozzuoli (ore 17), “I campi ardenti tra mito, racconto e arte” a cura dell’associazione Quo Vadis. La lettura di brani scelti dal libro Korallion di Fiorella Franchini guiderà il visitatore alla scoperta del paesaggio inimitabile della Solfatara. Cantato e raffigurato dagli artisti di tutto il mondo, sin da tempi antichissimi, questo luogo ha alimentato il mito dei campi ardenti, spesso visti anche come visione di quell’oltretomba con cui da sempre la nostra terra ha coltivato un rapporto unico.

Martedì 15 (ore 20) evento speciale al Castello di Baia a Bacoli per “L’ultima notte di Miseno” con Peppe Lanzetta e La Mescla. Narrano la leggenda e la letteratura che Miseno fosse il trombettiere dell’esercito troiano. Il suono del suo “cavo bronzo” risuonava con forza nei campi di battaglia ma il suo destino era segnato da una profezia della Sibilla. Miseno, sfidò il Tritone con il suono della sua cava conchiglia e fu per questo motivo annegato dallo stesso dio. La sua morte, però, rappresentò anche il sacrificio umano necessario ad Enea per potere entrare nell’Ade. Enea trovò il corpo del compagno annegato sulla spiaggia flegrea e lo bruciò e seppellì nel luogo che oggi prende il nome di Capo Miseno. La terrazza del Castello di Baia, diventa così il luogo ideale per raccontare la leggenda di Miseno. L’attore Peppe Lanzetta e il collettivo di fiati de La Mescla si esibiranno al tramonto al cospetto di Capo Miseno, cercando di evocare l’eco di una musica di guerra e di speranza, connessa al sogno così come al mare che ci ospita.

Tutti i fine settimana a Bacoli (ore 10), “In barca e bici dal lago Miseno ai Bagni di Bacco”. Gli operatori di LagoVivo accompagneranno i turisti alla scoperta dell’Avamporto Romano. Sosta al centro del lago per descrizione storica. Seguirà itinerario in bicicletta lungo la pista ciclabile sulla sponda del Lago. Infine ai Bagni di Bacco, relax e vino terapia e alla scopera del vigneto. In alternativa: visita Necropoli di Cappella con cena a bordo piscina oppure visita alla Piscina Mirabile e visita all’Azienda Agricola Piscina Mirabile.

Tutti i giorni a Bacoli (ore 11), al “Castello di Baia in compagnia di Giulia, figlia di Augusto” e CulturAvventura. Una visita al museo archeologico dei Campi Flegrei con guide in costume.

Per maggiori informazioni www.malaze.it

Pozzuoli, 21 agosto 2015

Contatti

ufficiostampa@malaze.it

393.5861941